Attenti al bonus maturità: lettera a matteo@governo.it

Il nuovo Ministro dell’Istruzione Stefania Giannini desidera reintrodurre il bonus maturità per l’ammissione ai corsi di laurea a numero chiuso. Ho scritto un’email a lei e a Matteo Renzi, fornendo qualche ragione per non farlo.

skull_warning03

—————–

Gentile Presidente del Consiglio, gentile Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca,

sono uno studente di Ingegneria del Politecnico di Milano (ho 20 anni) e in passato mi sono occupato, come blogger, di ammissione ai Corsi di Laurea universitari a numero chiuso e in particolare del cosiddetto “bonus maturità”.

Il bonus maturità è stata una misura introdotta per la prima volta dall’on. Giuseppe Fioroni nel 2007-2008 (quando era al MIUR) e poi ripetutamente prorogata, tanto da trovare prima applicazione solo nel 2013. Ho ricostruito la storia del “bonus” in questo articolo.

Il problema è che in un’intervista al Corriere della Sera il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca prof.ssa on. Stefania Giannini si è detta favorevole alla reintroduzione del bonus, affermando che

Non era il bonus maturità in sé, ma il fatto di aver cambiato le regole in corso, ad aver scatenato il putiferio.

Invece, in più di un articolo, io ho mostrato chiaramente come il meccanismo del “bonus” e dei percentili usati per valutare la carriera scolastica dei diplomati fosse inefficace e fonte di ingiustizie. Al di là delle posizioni – legittime e diverse – che ognuno di noi può avere sul numero chiuso, il meccanismo del bonus presenta proprio delle inconsistenze matematiche non risolubili, che non premiano affatto il “merito” dei candidati ma anzi introducono elementi di aleatorietà.

Questo è dovuto principalmente al fatto che il valore di uno stesso voto di maturità non è uguale su tutto il territorio italiano, e i tentativi di correggere questa stortura usando i percentili portano ad ingiustizie ancora maggiori.

Qui ho criticato la prima versione del “bonus” (prima che fosse “corretto” dall’ex ministro Maria Chiara Carrozza), mostrando – a partire dai dati pubblicati dal MIUR – che in alcune scuole si poteva ambire a 10 punti di bonus con un 80/100 alla maturità, mentre in altre non sarebbe bastato un 100/100 per arrivare al massimo.

Qui invece ho analizzato anche la seconda versione del “bonus”, escogitata dall’ex Ministro Maria Chiara Carrozza. Anche qui sono presenti diversi problemi e in particolare faccio notare come il destino di uno studente (ossia essere ammesso o no a Medicina, per esempio) possa dipendere non dal proprio “merito” ma addirittura dalla classe con cui si viene associati quando si sostiene l’Esame di Stato (questo sempre per colpa dei percentili).

A settembre, ho analizzato i nuovi dati pubblicati dal MIUR: il meccanismo del bonus mostra l’assurdità per cui un voto di 86/100 in un istituto professionale in media “vale” più punti di bonus rispetto ad un 92/100 in un liceo classico. Con un voto di 82/100, per esempio, il 62% delle classi di un professionale avrebbe ottenuto il bonus, mentre solo il 6% delle classi di liceo classico avrebbe ottenuto almeno un punto di bonus.

Come tutti sanno, alla fine il bonus venne abrogato dal Governo con decreto legge e in Parlamento si escogitò una “sanatoria” (emendamento Galan) per limitare i ricorsi amministrativi, che comunque si stanno tuttora abbattendo sulle graduatorie di settembre 2013.

Insomma, il bonus maturità è stato un gran pasticcio. Non credo che a voi e al vostro Governo convenga ripetere quest’esperienza.

Cordiali saluti.

Pietro De Nicolao

Email inviata a:

Autore: pietrodn

Sono nato nel 1993 e studio Ingegneria Informatica al Politecnico di Milano. Amo leggere, programmare, costruire cose. Nella mia vita sono stato un Wikipediano e ho fatto parte del Consiglio di Istituto della mia scuola che è il Liceo Scientifico "Albert Einstein" di Milano. I miei interessi spaziano dall'informatica nelle sue diverse espressioni fino alla politica universitaria e a tutte le cose che possono definirsi geek.

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...