Lo sconto per merito delle tasse universitarie al Politecnico di Milano

Sapevate che con una media pari o superiore al 27 o al 29 avete diritto ad uno sconto sulle tasse universitarie del Politecnico di Milano?
No? Sapevatelo! (cit.)

Politecnico di Milano

Il Politecnico di Milano sconta le tasse universitarie per gli studenti con merito particolarmente elevato, cioè con la media superiore al 27 o al 29. Ma come funziona questo sconto, esattamente?

Tutto è contenuto a pag. 24 della Guida alle Tasse (lauree triennali; lauree magistrali) del Politecnico; vediamo di spiegarlo più chiaramente.

Nota: le regole si riferiscono all’anno accademico 2012/2013, ma sono state recentemente confermate per il 2013/2014. Qui farò riferimento alla laurea triennale; vi sono sconti analoghi per la magistrale.

Ah, formalmente questo è un esonero, ma io lo chiamo sconto comunque. Deal with it.

Condizioni

Innanzitutto, scopriamo se abbiamo diritto allo sconto o no. I requisiti sono i seguenti:

  • iscrizione all’A.A. 2012/2013 con pagamento I rata entro l’ 1/10/2012
  • immatricolazione per la prima volta al Politecnico di Milano:
    • nell’A.A. 2010/2011 con 110 CFU acquisiti entro il 1 ottobre 2012
    • nell’A.A. 2011/2012 con 50 CFU acquisiti entro il 1 ottobre 2012
  • possesso di una media non inferiore ai 27/30 o non inferiore a 29/30

Dunque, bisogna essere in regola con i pagamenti, non essere fuoricorso e aver conseguito almeno 50 CFU il primo anno o 110 il secondo. (Non basta fare un solo esame da 30 per avere la media alta… :P)

Poi vi è il vincolo sulla media degli esami. La media è pesata sui CFU e si calcola come segue:

Il calcolo della media è pesato con la formula seguente:
somma dei prodotti dei voti per i relativi CFU, diviso per la somma dei CFU conseguiti.
La media è calcolata sui CFU acquisiti complessivamente dal primo anno di Corso.

Quindi, essendo v_i il voto dell’i-esimo esame e n_i il numero di CFU dell’i-esimo esame, la media M si calcolerà così:

M = \frac{\displaystyle\sum v_i \cdot n_i}{\displaystyle\sum n_i}

Inoltre:

La media è calcolata sugli esami, con votazione espressa in trentesimi, previsti dall’ultimo Piano degli studi approvato precedente all’ A.A. 2012/2013, superati entro l’01/10/2012. Non saranno considerate le modifiche effettuate con il Piano studi dell’A.A. 2012/2013.
Non vengono considerati, né ai fini del calcolo della media né ai fini del computo del minimo dei CFU richiesti:

  • gli esami in soprannumero
  • le prove relative al tirocinio ed assimilati.

Per gli studenti che hanno effettuato un trasferimento da altro Ateneo, viene presa in considerazione la prima immatricolazione al Politecnico di Milano ma eventuali CFU convalidati relativi alla carriera precedente non verranno considerati nel calcolo dei CFU e della media.

Quantificazione dello sconto

Ok, ma quanto si paga di meno, allora? Bisogna innanzitutto distinguere i due casi. Lo sconto è pari a:

  • M ≥ 29: 100% della tassa di iscrizione e dei contributi universitari
  • 27 ≤ M < 29: 50% della tassa di iscrizione e dei contributi universitari

Notare che l’importo su cui si calcola lo sconto non è l’ammontare complessivo delle tasse pagate (prima rata + seconda rata), ma è minore.

Vediamo più precisamente qual è la cifra su cui calcolare lo sconto. Da pag. 23 della Guida alle Tasse:

La percentuale di esonero è calcolata esclusivamente sull’importo relativo alla tassa di iscrizione e
dei contributi universitari. Dall’importo sono escluse le seguenti voci non rimborsabili:

  • Tassa regionale per il diritto allo studio universitario: € 140,00
  • Rimborso spese amministrative: € 44,20
  • Contributo IOL per gli studenti iscritti al corso di Ingegneria Informatica con Orientamento online (per la categoria di esonero 2 studenti disabili tale contributo non è dovuto).

La quota di esonero spettante verrà portata in detrazione dall’importo di II rata dovuto in base ai
crediti presenti nel piano degli studi e/o fascia di contribuzione di appartenenza. Nel caso in cui non
fosse dovuta alcuna differenza e lo studente risultasse in credito si procederà al rimborso della quota eccedente.

Questo vale soltanto fino alla fascia 5 di contribuzione. Per gli studenti sopra la fascia 5, lo sconto calcolato è pari a quello che sarebbe applicato nel caso in cui fossero in fascia 5 (quindi anche parecchio minore). Con le parole del Politecnico:

Per gli studenti appartenenti ad una fascia di contribuzione superiore alla 5° la quota di esonero sarà
calcolata in misura non superiore a quella prevista per la 5ª fascia contributiva.

Notare inoltre che lo sconto si calcola su prima e seconda rata, ma viene contabilizzato solo sulla seconda rata, con eventuale rimborso di una quota. La prima rata di 842,20€ va pagata comunque.

Come calcolare

Lo studente può dunque calcolare il proprio sconto in questo modo:

  • Fino alla fascia 5: sommare quanto si pagherebbe di prima e di seconda rata, sottrarre 184,20€. Lo sconto per media non inferiore a 27 o 29 è rispettivamente pari al 50% o al 100% di questa somma.
  • Oltre la fascia 5: sommare quanto si pagherebbe di prima e di seconda rata se si fosse in fascia 5, sottrarre 184,20€. Lo sconto per media non inferiore a 27 o 29 è rispettivamente pari al 50% o al 100% di questa somma.

Potete trovare gli importi delle tasse universitarie dovute, per fasce di contribuzione, a pag. 19 della Guida alle Tasse.

Autore: pietrodn

Sono nato nel 1993 e studio Ingegneria Informatica al Politecnico di Milano. Amo leggere, programmare, costruire cose. Nella mia vita sono stato un Wikipediano e ho fatto parte del Consiglio di Istituto della mia scuola che è il Liceo Scientifico "Albert Einstein" di Milano. I miei interessi spaziano dall'informatica nelle sue diverse espressioni fino alla politica universitaria e a tutte le cose che possono definirsi geek.

3 thoughts on “Lo sconto per merito delle tasse universitarie al Politecnico di Milano”

  1. io sapevo di questa norma, e non solo perché mio figlio frequenta il Politecnico, però vorrei aggiungere che, almeno in alcune facoltà di Ingegneria, si tratta di una norma valida più sulla carta che nella realtà. Voglio dire, quando per accedere alla laurea magistrale viene richiesto soltanto una media di 21/30, quanto frequente ritenete possa essere il caso di qualcuno che ha la media anche soltanto del 27 (non parliamo del 29)? D’accordo che è una riduzione di tasse “in base al merito”, ma sarebbe come stabilire che possono partecipare alle gare di salto in alto soltanto coloro che sanno saltare 2,39 metri… Ci sono, ma non si trovano a tutti gli angoli delle strade.
    Paola

    1. Cara professoressa,
      le assicuro che non è difficile trovare casi in cui l’esonero venga effettivamente applicato. Non ho a disposizione i numeri, ma conosco diverse persone con media molto elevata già all’interno del mio scaglione di Ingegneria Informatica.

      È chiaro che uno sconto del 50% o addirittura del 100% (comunque commisurato al reddito) non può essere una misura applicata ad una platea estremamente ampia, altrimenti non sarebbe sostenibile per l’Ateneo… per questo i requisiti di merito sono “stretti” ma non irrealistici.

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...