Better safe than sorry: sicurezza e prove di evacuazione all’Einstein

I disastri di oggi mi hanno ricordato che in caso di calamità è opportuno aver pronti per tempo dei piani d’emergenza. Le scuole dovrebbero effettuare due prove di evacuazione per anno scolastico, e qui all’Einstein ne abbiamo fatta solo una. Inoltre è assurdo che ogni tanto si impedisca l’accesso alle porte di accesso al cortile interno, che sono vie di fuga (perché?). La sicurezza non va mai presa sottogamba.

La prova di evacuazione è una buona occasione per ripassare le procedure e i corretti comportamenti in caso di emergenza. Meglio prepararsi bene prima che piangere dopo. Da qui il mio sollecito (inviato con posta elettronica certificata).

Better safe than sorry, insomma.

Aggiornamento: prova di evacuazione effettuata in data 4 giugno 2012. 😀

Da: Pietro De Nicolao

A: Liceo Scientifico “Albert Einstein”
mips01000g@pec.istruzione.it

Oggetto: Sicurezza ed evacuazione

Considerata l’imminente fine dell’anno scolastico 2011/2012 e stante l’obbligo, previsto dal Decreto del Ministro dell’Interno 26 agosto 1992 (art. 12.0), di effettuare almeno due prove di evacuazione per anno scolastico, chiedo che venga effettuata la seconda prova di evacuazione così come previsto dalla vigente normativa.

Noto inoltre che le porte di accesso al cortile interno dal piano seminterrato, che costituiscono vie di fuga, sono talvolta ostruite volontariamente da ostacoli, in violazione dell’art.12, commi 1 e 2, del citato D.M. Tali porte dovrebbero essere invece accessibili, apribili e sgombre per tutta la durata dell’attività scolastica.

Distinti saluti.

Pietro De Nicolao, V G
Liceo Scientifico “Albert Einstein”
Via Alberto Einstein 3, 20137 Milano

Annunci

Autore: pietrodn

Sono nato nel 1993 e studio Ingegneria Informatica al Politecnico di Milano. Amo leggere, programmare, costruire cose. Nella mia vita sono stato un Wikipediano e ho fatto parte del Consiglio di Istituto della mia scuola che è il Liceo Scientifico "Albert Einstein" di Milano. I miei interessi spaziano dall'informatica nelle sue diverse espressioni fino alla politica universitaria e a tutte le cose che possono definirsi geek.

1 thought on “Better safe than sorry: sicurezza e prove di evacuazione all’Einstein”

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...