Lista “In quinta per caso”: una recensione critica

Ecco la seconda lista candidata per il Consiglio di Istituto dell’Einstein (dopo la “Lista freschezza“) che pubblica il proprio programma sulla propria pagina Facebook, la lista “In quinta per caso“. Partiamo dai candidati, tutti di 5^F (che non conosco di persona):

  • Francesco Todisco
  • Fabrizio Caramuta
  • Mikias Mascaro
  • Marco Napoli

E il programma elettorale:

Incremento proposta corsi extracurricolari:
Oltre ai già presenti corsi di musica e teatro aggiungere nuove proposte come fotografia, lingue straniere, giornalismo, scrittura creativa… (Suggerite pure!!) con accesso al credito formativo.

Per realizzare le attività extracurricolari servono delle persone competenti e qualificate e, soprattutto, soldi. Il Consiglio di Istituto recentemente ha deciso di far pagare la maggior parte della quota delle attività direttamente agli studenti, dunque bisogna vedere se il gioco vale la candela. Siamo in regime di scarsità di risorse: i finanziamenti devono essere assegnati prioritariamente alle attività didattiche (come i corsi di recupero) e poi eventualmente a quelle extracurricolari. Se riuscisse, sarebbe una buona occasione per arricchire l’offerta formativa della scuola.

Corsi extracurricolari organizzati e tenuti dagli stessi studenti dell’istituto.
Accesso al credito formativo sia per i partecipanti sia per chi tiene il corso.

Qui il problema, più che i soldi, è la competenza delle persone che tengono i corsi: bisogna che il Collegio Docenti ce li approvi. Ci sta!

Concorsi:
Mostre fotografiche e d’arte figurativa, concerti, concorsi letterari organizzati sia internamente all’istituto, sia tramite associazioni esterne.

Wow! Il punto fondamentale è ottenere la disponibilità dell’edificio anche al di fuori dell’orario di lezione (è comunque fattibile).

Palestre aperte agli studenti:
Possibilità di poter usufruire delle palestre dell’istituto dagli studenti fuori orario scolastico.

Bisogna pagare sorveglianza e pulizia extra: come ho già detto per la “Lista freschezza”, ritengo tale proposta poco fattibile. Però, con il supporto dei docenti di educazione fisica…

Ricevi ripetizioni gratuite dai tuoi compagni di scuola.
“ragazzi insegnanti”
Dai la tua disponibilità a dare ripetizioni della materia in cui vai meglio ad altri ragazzi della scuola! Tenendo una lezione a settimana a fine anno avrai accesso al credito formativo.
Hai bisogno di aiuto in qualche materia?
Prenota la tua lezione gratuita a scuola!

Questa proposta mi lascia parecchio perplesso. Primo, si sovrappone con l’attività di studio assistito già realizzata dal corpo docente. Secondo, temo che vada deserta: chi sarebbe disposto a fare ripetizioni gratis solo per un credito formativo (che magari già ha)? Io, se dovessi dare ripetizioni, preferirei farmi pagare almeno un po’… sono venale? 😛

– Aggiunta nel programma di educazione civica di tutte le classi una lezione dedicata alla composizione degli organi collegiali della scuola e il loro funzionamento.

Bello, bello, bello! Nell’ambito delle attività di Cittadinanza e Costituzione previste dalla Riforma Gelmini, è assolutamente doveroso inserire delle lezioni sul funzionamento della scuola, che offrano riferimenti alla realtà quotidiana degli studenti. Molti alunni infatti sono poco consapevoli dei propri diritti e del funzionamento degli organi collegiali. Problema: gli insegnanti accetteranno questo “intervento a gamba tesa” nella didattica? È una proposta da sottoporre con tatto, che appoggio pienamente.

– Aggiunta nei moduli dell’assemblea di classe di un fascicolo da compilare con proposte volte al miglioramento della nostra scuola, che verranno analizzate dai rappresentanti degli studenti e presentate in consiglio di istituto se ritenute valide

Proposta di assoluto buon senso: nelle assemblee di classe possono emergere idee che non devono rimanere confinate ma essere condivise tra tutti.

Manutenzione piste atletica.

Con quali soldi?

Cogestione di quattro giorni (se supportata da una valida proposta di collettivi)

Come già ho detto per la “Lista freschezza“, tale proposta è utopica. Tre giorni sono fattibili, ma se amate le sfide…

Collettivo

D’accordo.

Foto: gestite dagli studenti. Possibilità di verificare la modalità con cui verranno gestiti i nostri soldi.

Preferirei che la gestione delle foto fosse affidata interamente alla scuola, facendo scegliere il preventivo migliore al Consiglio di Istituto. Come dissi a suo tempo in Comitato degli Studenti (ma fui messo in minoranza), ogni volta che gli studenti prendono direttamente contatti con le agenzie sorgono dei problemi. Comunque, vedremo.

Feste
Natale e fine anno.

Tornei sportivi (calcetto e non solo!)

Come ho già detto, non sono né un festaiolo né un calciatore, ma ben vengano queste iniziative. 🙂

A mio avviso, la debolezza principale di questo programma è l’essere troppo focalizzato sulle attività extrascolastiche, che richiedono la disponibilità di persone e di denaro, e che sono partecipate da una piccola parte degli studenti. Converrebbe invece concentrare l’attenzione sulla vita scolastica di ogni giorno, che è l’aspetto più importante e più evidente della scuola. Però le proposte sono condivisibili e se portate a termine migliorerebbero senz’altro la qualità della nostra scuola.

Autore: pietrodn

Sono nato nel 1993 e studio Ingegneria Informatica al Politecnico di Milano. Amo leggere, programmare, costruire cose. Nella mia vita sono stato un Wikipediano e ho fatto parte del Consiglio di Istituto della mia scuola che è il Liceo Scientifico "Albert Einstein" di Milano. I miei interessi spaziano dall'informatica nelle sue diverse espressioni fino alla politica universitaria e a tutte le cose che possono definirsi geek.

3 thoughts on “Lista “In quinta per caso”: una recensione critica”

  1. Sinceramente io non ho mai sentito di studenti liceali che danno ripetizioni a pagamento, quindi non vedo perchè non dovrebbero darli gratis magari con la scusa di conoscere un po’ delle “nuove generazioni”: io, l’avrei fatto sicuramente.

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...