Referendum elettorali: perché ammazzare il Porcellum

Perché sostenere i referendum sulla legge elettorale: abroghiamo parte del Porcellum!

Advertisements

Referendum per abrogare parti del Porcellum.Appoggio i referendum che abrogherebbero alcune parti della legge elettorale del 2005, tristemente nota come Porcellum perché il suo estensore, Roberto Calderoli, la definì “una porcata”. L’iniziativa è composta da tre distinti quesiti.

Gli intenti dei referendari sono questi:

  • Eliminare il sistema delle liste bloccate. Il referendum purtroppo può essere solo abrogativo, dunque non indica un sistema alternativo per l’elezione dei candidati, ma è comunque un buon segnale nei confronti del Parlamento a cui spetterà riempire il vuoto normativo. È una pecca tecnica del referendum, ma un segnale politico molto forte. I cittadini devono poter scegliere (in qualche modo…) i propri rappresentanti.
  • Eliminare il premio di maggioranza. Un partito deve avere in Parlamento il numero di seggi effettivamente concessogli dagli elettori, e non una maggioranza che viene “vinta”.
  • Soglia di sbarramento unica al 4%. Viene semplificato il sistema delle soglie di sbarramento (per la Camera), che non si abbassano per le liste in coalizione ma sono uguali per tutti. In questo modo verrà ridotta la presenza dei partiti meno significativi.
  • Eliminazione dell’indicazione del capo di coalizione. Indicazione inutile (si vorrebbe far votare un “candidato premier”) perché il Presidente della Repubblica, ai sensi della Costituzione, può liberamente nominare un Presidente del Consiglio dei Ministri, a cui poi il Parlamento eventualmente accorderà la fiducia insieme al relativo governo.

Autore: pietrodn

Sono nato nel 1993 e studio Ingegneria Informatica al Politecnico di Milano. Amo leggere, programmare, costruire cose. Nella mia vita sono stato un Wikipediano e ho fatto parte del Consiglio di Istituto della mia scuola che è il Liceo Scientifico "Albert Einstein" di Milano. I miei interessi spaziano dall'informatica nelle sue diverse espressioni fino alla politica universitaria e a tutte le cose che possono definirsi geek.

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...