Imbavagliato

L’ignobile disegno di legge sulle intercettazioni.

Non ci faremo mettere il bavaglio!Con riferimento alla mancata abrogazione del famigerato comma 29 dell’art. 1 del ddl sulle intercettazioni, che prevede per i siti informatici l’obbligo di rettifica entro le 48 ore pena una salatissima multa, esprimo la mia indignazione per una proposta di legge liberticida e lesiva del diritto dei cittadini ad informare e ad essere informati.

Non si può equiparare un blog ad una testata giornalistica, perché un blogger è spesso un privato cittadino che non ha né le conoscenze giuridiche né le capacità economiche per difendersi. Se un cittadino crede che un post di un blog sia lesivo del suo onore, o che diffonda notizie false, può pubblicare con gli stessi mezzi una replica: saranno i lettori che, confrontando le fonti e le diverse versioni, decideranno chi dei due abbia ragione.

Nel caso il ddl diventasse legge, potrei essere costretto ad oscurare questo spazio per tutelarmi da eventuali procedimenti legali.

Invito tutti i lettori a protestare contro questo disegno di legge e a non dare il proprio voto ai politici del PdL: la maggioranza e il governo, infatti, hanno come prima preoccupazione quella di difendere il premier e la sua corte di malfattori dai procedimenti penali pendenti, senza riguardo agli interessi del Paese. Questo obiettivo viene perseguito attraverso mal celate leggi ad personam (Lodo Alfano, intercettazioni, legittimo impedimento, processo breve), che vengono fatte passare come leggi che tutelano inviolabili libertà dei cittadini ma che, in verità, ne intaccano altre.

Invito a leggere anche la lettera aperta ai parlamentari, che ho provveduto ad inviare agli onorevoli Fini e Bongiorno.

Autore: pietrodn

Sono nato nel 1993 e studio Ingegneria Informatica al Politecnico di Milano. Amo leggere, programmare, costruire cose. Nella mia vita sono stato un Wikipediano e ho fatto parte del Consiglio di Istituto della mia scuola che è il Liceo Scientifico "Albert Einstein" di Milano. I miei interessi spaziano dall'informatica nelle sue diverse espressioni fino alla politica universitaria e a tutte le cose che possono definirsi geek.

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...