Ad listam

Leggina salva Polverini-Formigoni.

Annunci

Sembra che, nel Consiglio dei Ministri che si sta svolgendo in queste ore, il governo abbia intenzione di varare una cosa del genere.

  1. Il diritto all’elettorato attivo e passivo è preminente rispetto alle formalità. (…)
  2. Ci sono 24 ore di tempo, a partire dall’accettazione delle liste, per sanare le eventuali questioni di irregolarità formale.
    Ma, udite udite, solo per Lombardia e Lazio (chissà perché?), le 24 ore non partono dall’accettazione delle liste (che peraltro in Lazio non c’è neanche stata), ma dall’approvazione del decreto.
  3. Con ogni mezzo di prova si potrà dimostrare di essere stati presenti nell’ufficio competente al momento della chiusura della presentazione delle liste. Quindi per depositare una lista non sarà necessario consegnarla agli uffici competenti, ma sarà sufficiente dimostrare di essersi introdotti dell’edificio, sede di tale ufficio. Interessante!

Stavolta non riesco a scherzare su un provvedimento del genere: non riuscirei a dire nulla di più originale… questo è il capolavoro di Ghedini!

Autore: pietrodn

Sono nato nel 1993 e studio Ingegneria Informatica al Politecnico di Milano. Amo leggere, programmare, costruire cose. Nella mia vita sono stato un Wikipediano e ho fatto parte del Consiglio di Istituto della mia scuola che è il Liceo Scientifico "Albert Einstein" di Milano. I miei interessi spaziano dall'informatica nelle sue diverse espressioni fino alla politica universitaria e a tutte le cose che possono definirsi geek.

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...